head2
News Chi siamo Foto / Video SEDI Contattaci Segui il blog



bateras_news

Derek Roddy a Cagliari!

Tutto il team Bateras Beat Sardegna ringrazia tutti i partecipanti all’evento!

Ringraziamo pubblicamente anche Derek Roddy per la sua gentilezza e disponibilità.

Intervista a JACOPO VOLPE batterista di SALMO e VANILLA SKY

In occasione delle sue 2 masterclass in terra Sarda abbiamo fatto 2 chiacchiere con Jacopo Volpe, attuale batterista del rapper SALMO e della band VANILLA SKY.

  • Ciao Jacopo come vanno le cose?

Ciao a tutti! Qua tutto bene, spero anche voi.

  •  Hai attualmente uno dei ‘gig’ più grossi in Italia: come sei finito a suonare con Salmo? puoi raccontarci come sei subentrato tu alla batteria?

Anni fa mi trovavo con i Vanilla Sky a suonare in Sardegna e suonammo insieme ai Dealma. All’interno dello show dei Vanilla avevo un piccolo “solo” dove mi ero costruito una base musicale con risvolti hip-hop, dubstep, dnb. Dopo l’esibizione mi ritrovai a parlare con i ragazzi della band ed è uscito il nome di Salmo. Un paio di loro mi dissero di conoscerlo ed io risposi loro che lo stimavo molto ed avrei suonato volentieri per lui. Fatto sta che tornando a Roma decisi di registrare una drum cover di una posse track dei ragazzi della Machete con dentro anche Salmo. Postai il video sui vari social e si creò un discreto hype intorno al video e quindi decisi di chiedere un contatto più diretto per arrivare a Salmo. Ottenuto il contatto, gli scrissi dicendogli che mi avrebbe fatto molto piacere collaborare, magari live e lui mi rispose che la band per il tour era già stata fatta ed erano già in sala prove a preparare il tour, ma che comunque un modo di collaborare nel tempo l’avremmo trovato. Fatto sta che io continuai a suonare con i Vanilla e poi iniziai collaborazioni studio e tour con artisti del mondo hip hop: Coez e poi il duo Gemitaiz e Madman. Nel corso del tempo iniziai ad incontrare Salmo in giro a qualche serata e ci scambiammo qualche messaggio fino a quando ad inizio del 2016 mi scrisse dicendomi che stava rifacendo la band per il nuovo tour e che sarebbe stato entusiasta ad avermi come batterista. Il resto è storia documentata 🙂

  • Cosa puoi dirci riguardo la reunion dei vanilla sky? sarà difficile incastrare le loro date con quelle di Salmo?

La reunion dei Vanilla Sky nasce dalla volontà di tutta la band, dopo qualche anno lontano dai palchi italiani, di tornare a suonare nel nostro paese, in occasione del decennale dell’album “Changes” che ha segnato il momento migliore della band. Non credo sarà difficile incastrare le date, perché in entrambi i casi le organizzazioni dei vari tour, si stanno muovendo per tempo e si eviteranno accavallamenti.

  • Hai studiato con tanti maestri sapresti elencarci e raccontarci cosa hai imparato da ognuno di loro?

Ho avuto modo di studiare con molti maestri diversi, specialmente quando ero più piccolino. Inizia con Andrea De Petris a 4 anni. Non riuscivo neanche ad arrivare ai pedali, ma lui riuscì lo stesso ad impostarmi sullo strumento. Successivamente iniziai a studiare con Francesco De Chicchis, un piccolo periodo con Maurizio Boco che dopo pochissimo tempo mi lasciò nelle mani del suo alunno prediletto: Roberto Pirami. Con Roberto si apre una storia bellissima e soprattuto si instaura un rapporto d’amicizia, che coltiviamo tutt’ora. Con Roberto ho studiato dai 9 ai 13 anni e poi dai 19 ad oggi. Roberto oltre ad essere un maestro preparatissimo dal punto di vista tecnico, nel corso del tempo ha fatto un grande lavoro nella mia testa, cercando di sbloccare dei meccanismi che a volte mi rallentavano e sopratutto è riuscito a darmi un metodo di studio, che per un ragazzo scolasticamente indisciplinato come me, non era facilissimo. Nei periodi in cui non ho studiato con Roberto, ho fatto qualche lezione con Cristiano Micalizzi, dal quale ho imparato moltissimo sotto il punto di vista del timing e della pulizia, sopratutto in studio. Ho avuto una piccola parentesi di due mesi di studio al Drummers Collective di New York, dove ho avuto il piacere di confrontarmi con insegnanti d’oltreoceano come Jason Gianni e Peter Retzlaff, che mi hanno trasmesso tanto. Il primo molto ferrato su poliritmie e tutto il mondo dei chops, ed il secondo è un cultore della dinamica e della pulizia del suono.

  • Cosa stai studiando attualmente?

Attualmente stando molto in giro in tour, non ho la possibilità di mettermi lì seduto a studiare quanto vorrei e dovrei. Diciamo mi limito molto ad un po’ di routine tra rudimenti vari, indipendenza degli arti, incastri etc. Sto cercando di imparare e rubare molto da tutte le persone con cui condivido il palco nei vari festival e nei momenti di relax cerco di aiutarmi un po’ col web, surfando su youtube, alla ricerca di nuove ispirazioni. Ultimo ma non ultimo, cerco nei momenti liberi di andare a vedere concerti, jam session o anche condividere esperienze con altri colleghi. Credo che anche questo sia un ottimo metodo di studio.

  • Come é cambiata la tua carriera da quando suoni con salmo?

Tantissimo. Ville, eccessi e macchine veloci!!! Scherzi a parte ovviamente la mia carriera è cambiata in meglio. Ho molti più occhi addosso e sicuramente è un bigliettino da visita importante, vista la grandezza dell’artista in questo momento. Oltretutto Salmo stesso, da grande fan della batteria mi mette sempre in primo piano e mi lascia un sacco di spazio.

  • Come ti prepari per un tour?

Cerco di prepararmi al meglio gli arrangiamenti, anche se storicamente per metterli a punto servono sempre un paio di date. Cerco anche di prepararmi fisicamente per affrontare al meglio le fatiche del tour, sia sul palco che sopratutto nella vita on the road.

  • E’ stato difficile replicare le psrti di batteria di Travis BARKER?

E’ stato un trip psicologico abbastanza duro. Ovviamente la paura iniziale era quella di non soddisfare le aspettative di Salmo in primis e di tutti i suoi fan. E’ stata una grandissima responsabilità. Più che l’aspetto tecnico delle parti, mi spaventava molto di più ricreare l’intenzione ed il flow di un altro batterista. Se in più ci metti che il batterista in questione è un personaggio del calibro di Travis Barker, le responsabilità aumentano.

  • Cosa c é da aspettarsi dalle tue clinic in Sardegna?

Spero di trasmettere e comunicare al meglio quelle che sono le mie esperienze, soprattutto live. Non sarò assolutamente quello che si metterà a spiegare un paradiddle o parlerò a fondo di tecniche, esercizi e varie, ma preferisco affrontare altri aspetti che spesso nessuno ti spiega, come la prontezza nel risolvere certi disagi live, la preparazione di un live, l’interazione con i computer e le sequenze, l’utilizzo dei trigger e l’arrangiamento di brani originariamente concepiti con drum machine o batterie programmate.

  • Concludi come meglio credi

Non vedo l’ora di venirvi a trovare nella vostra bellissima terra, che mi regala sempre grandi momenti. Spero di riuscire a trasmettervi al meglio tutta l’esperienza accumulata in questi anni e spero sopratutto di catturare la vostra attenzione con quello che sarà il mio set.

 

BATERAS BEAT INTERVISTA JOE PERRINO

BATERAS BEAT INTERVISTA JOE PERRINO

Bateras Beat Blog inizia la sua avventura  intervistando
una icona vera e propria della musica Sarda: JOE PERRINO ( “Joe Perrino & The Mellowtones”,  “Grog ” ,”Elefante Bianco” etc etc).
  • Ciao Joe benvenuto al Bateras Beat Blog, come vanno le cose?

 

Attualmente molta carne al fuoco , preparazione mini new cd grog x la Minotauro – in attesa uscita ” canzoni d”amore a mano armata ” Joe and Missy mio new project – riattivato progetto operaio romantico – tour nazionale del prog, storie di vita mala all’ interno del sound for Social ( concorso band emergenti europeo di cui noi siamo testimonial)
  • Non possiamo non chiederti qualcosa riguardo la reunion degli Elefante Bianco? C’è da aspettarsi qualcosa oltre il live alla cueva?
Un atto dovuto ai nostri fan che abbiamo lasciato in silenzio senza un saluto, poi ci sarà l’ uscita di un cofanetto con i due cd più inediti … Poi chissà….
  •  Sei stato coinvolto in tantissimi progetti musicali, a cosa stai lavorando in questo periodo?
Risposto nella prima… anzi dimenticavo sto lavorando insieme ad una squadra di artisti ad un film documentario sui detenuti sponsorizzato dalla fondazione di Sardegna (banco di Sardegna) e registrare in una vecchia casa campidanese in live lavoro operaio romantico.
  • 4) Come vanno le cose in Casa Grog? State lavorando al disco nuovo?
In casa grog si vola contratto con Minotauro Records x prox cd un sacco di ospiti importanti e tanto live Siamo anche in un fumetto di un disegnatore x la Marvel
A proposito ormai son legato a doppia mandata con Bateras Beat visto la collaborazione prima con raff Saini ottimo batterista e sopratutto amico , e due suoi collaboratori ormai miei soci nei grog Marcello Capoccia bassista roccioso ” un tank”  e Gabriele da me sopranominato Philty animal Lobina un bel pestatore preciso e groovoso che mi ricorda philty animal taylor dei Motorhead storici. Quindi lunga vita a Bateras infinito bacino di professionisti!!!! 
  •  Hai potuto suonare con la tua band Mellowtones di supporto ai Litfiba negli anni 80, che ricordi hai di quel periodo? Cosa pensi sia cambiato nella scena da quel tempo ad oggi?
 Si suonava tanto a quei tempi non c’era internet ma più attenzione da parte di pubblico e addetti ai lavori ora la situazione e cambiata e difficile emozionare anche xché i media cercano di inculcare a tutti cose trasgressiva standardizzate fonte inutili e la gente si abitua si stufa e tutto sembra finto .. Negli anni 80 era più genuino e sudava tanto anche il pubblico
  • segui la scena Italiana? Che gruppi ti piacciono?
non seguo più niente in particolare a meno che non capiti di scoprire band come ” blackberry smoke ” che adoro al momento il resto non so .. Ultimo nick cave e altra roba …
  •  Che consigli daresti ai musicisti emergenti?

Andare via dall’ Italia finché si è in tempo, studiare l inglese ….

  •  come vedi il futuro della musica in Sardegna?

Il futuro della musica in Sardegna sicuramente in evoluzione o autodistruzione …..

  •  Grazie per il tempo concessoci, concludi l’ intervista come meglio vuoi!

A morti Is carrognasa che è il mio nuovo motto una sorta di amuleto contro gli invidiosi di cui la madre e sempre gravida , e bateras beat merita protezione usatelo come slogan con la mia benedizione e augurio di un buon futuro a te RAF te lo meriti tutto tu e i tuoi collaboratori …… Bomba

 

 

 

 

Nuova sede Bateras Beat Mogoro!

15731762_225575487852302_1908834817724645800_o

Bateras Beat Mogoro è la nuova unità Bateras Beat in territorio Sardo. Da oggi è possibile seguire i nostri corsi di batteria nella nuovissima e attrezzatissima struttura di Mogoro.

Per informazioni sui nostri corsi:

►Facebook – https://www.facebook.com/baterasbeatsardegna

►E-mail – baterasbeatsardegna@gmail.com

►Instagram – https://www.instagram.com/baterasbeatsardegna

Per Natale regala un corso Bateras Beat!

15167562_1144072262351479_7919792857107677764_o

Vera Figueiredo in Sardegna 10/11 Settembre

vera

13724015_1029650933793613_3626283175232711986_o

BATERAS BEAT DRUMFEST

ospite internazionale

VERA FIGUEIREDO

Sabato 10 e domenica 11 settembre arriva in Sardegna direttamente dal Brasile una delle migliori batteriste del pianeta.

From T. Bruce Wittet’s article on the Modern Drummer Magazine USA about the Montreal Drum Fest:

“From behind the drum set, Vera Figueiredo took the audience from the Brazilian rainforest into the clubs and concert halls of the world. Jaws dropped at her unique presence, approach, and distinctive licks”. And, the fact of being nominated by the British Rhythm magazine “The Queen of Samba”, some other Brazilian and international publications had pointed out Vera Figueiredo’s musical power!

Per partecipare al primo evento della nuova stagione contattateci:

baterasbeatsardegna@gmail.com

070/242177

Estate al Bateras

Corsi Estivi di MUSICA BATERAS BEAT SARDEGNA!

Organizza la tua vacanza-studio in Sardegna!

Per informazioni baterasbeatsardegna@gmail.com

10256611_794814167277292_1098297499022819916_o

Bateras Beat nelle scuole!

scuola simone

Da settembre è possibile programmare un nostro evento nelle vostre scuole, per maggiori informazioni contattateci:

baterasbeatsardegna@gmail.com 

070/242177

Questo è quello che è successo martedì 31 maggio alla Scuola Primaria Via L.W. BEETHOVEN a Quartu Sant’Elena, ospite d’eccezione il nostro Simone Iron Maiden!

 

 

I nostri allievi al Centro Commerciale Marconi.

Sabato 28 e domenica 29 Maggio alcuni dei nostri più piccoli allievi si sono esibiti al Centro Commerciale Marconi, per vedere tutte le foto cliccate sui nostri album nella pagina facebook!

Schermata 2016-05-30 alle 16.33.06